LdB 2018: le principali misure per le costruzioni

Di seguito una sintesi, in particolare, delle misure introdotte dalla legge di Bilancio 2018 per il settore delle costruzioni.

Misure per il settore delle costruzioni
La manovra finanziaria 2018 conferma la volontà del Governo di sostenere la ripresa dell’economia italiana anche attraverso il rilancio degli investimenti pubblici.
I nuovi stanziamenti per le opere pubbliche, previsti nella legge di Bilancio, ammontano a 1,1 miliardi per il 2018 e raggiungono i 6,5 miliardi nel triennio 2018-2020 ai quali si aggiungono le aperture di spazi finanziari a favore degli investimenti degli enti locali.

Interventi a favore dei Comuni
Per gli enti locali non beneficiari delle risorse per il risanamento delle periferie, la norma prevede 850 milioni di euro nel triennio 2018-2020 di contributi (150 milioni di euro nel 2018, 300 milioni di euro nel 2019 e 400 milioni di euro nel 2020) da destinare a opere pubbliche per la messa in sicurezza degli edifici e del territorio.

Investimenti piccoli Comuni
La norma incrementa il Fondo per lo sviluppo strutturale, economico e sociale dei piccoli comuni, relativo alla valorizzazione dei piccoli comuni, assegnando un contributo di 10 milioni di euro a decorrere dal 2018.

Interventi in materia di enti locali
Gli enti locali hanno nel biennio 2018-2019, 900 milioni di euro di spazi finanziari da destinare a investimenti (200 milioni in più rispetto a quanto previsto dalla legge di bilancio dello scorso anno), di cui 400 milioni per interventi di edilizia scolastica e 100 milioni per l’impiantistica sportiva.

Fondo investimenti
La norma prevede ulteriori risorse per il Fondo Investimenti: 36.115 milioni di euro per il periodo 2018-2033, di cui 800 milioni di euro per l’anno 2018, 1.615 milioni di euro per l’anno 2019, 2.180 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2020 al 2033.

Manutenzione della rete viaria di province e città metropolitane
La norma stanzia 120 milioni di euro per il 2018 e 300 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2019 al 2023, per la realizzazione di interventi relativi a programmi straordinari di manutenzione della rete viaria di province e città metropolitane.

Fondo per la progettazione degli enti locali
Prevista l’istituzione di un fondo destinato al cofinanziamento della redazione dei progetti di fattibilità tecnica ed economica degli enti locali per opere destinate alla messa in sicurezza di edifici e strutture pubbliche.

Misure fiscali
Modifiche ecobonus
– prorogata per tutto il 2018 la detrazione IRPEF/IRES per l’efficientamento energetico degli edifici nella misura del 65% per le spese sostenute sino al 31 dicembre 2018, nei limiti di detrazione massima previsti per ciascun tipo di intervento agevolato
– confermata l’applicabilità del beneficio fino al 31 dicembre 2021, nella misura del 65%, anche nella formula potenziata del 70-75%, per gli interventi di riqualificazione energetica realizzati su parti comuni condominiali
– ridotta al 50% la percentuale di detrazione per i seguenti interventi: acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi, acquisto e posa in opera di schermature solari, sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza almeno pari alla classe A di prodotto, acquisto e posa in opera di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili (fino a un limite massimo di detrazione di 30.000 euro)
– estesa la possibilità di cessione del credito a tutti i contribuenti (ivi compresi i soggetti incapienti, pensionati con reddito sino a 7.500 euro o lavoratori dipendenti con reddito sino a 8.000 euro) per tutte le tipologie agevolate di interventi di riqualificazione energetica (non solo limitatamente agli interventi su parti comuni condominiali, ma anche per quelli sulle singole unità immobiliari). Confermata la possibilità per gli incapienti di cedere il credito alle banche ed intermediari finanziari
– cumulabilità tra sismabonus e ecobonus per interventi su parti comuni di edifici condominiali, ricadenti nelle zone sismiche 1, 2 e 3, volti congiuntamente alla riduzione del rischio sismico e alla riqualificazione energetica, nella misura unica: dell’ 80%, ove gli interventi determinino il passaggio ad 1 classe di rischio sismico inferiore; dell’ 85% ove gli interventi determinino il passaggio a 2 classi di rischio sismico inferiori
– estensione del beneficio (oltre che agli IACP) anche agli interventi di riqualificazione energetica effettuati su immobili adibiti ad edilizia residenziale pubblica posseduti da enti e cooperative

Bonus ristrutturazioni

Viene prorogato il potenziamento della detrazione IRPEF per il recupero delle abitazioni che si applicherà ancora nella misura del 50% per le spese sostenute sino al 31 dicembre 2018, da assumere entro il limite massimo di 96.000 euro.

Modifiche al sismabonus
Per quanto riguarda il sismabonus e la detrazione per le spese sostenute per interventi di messa in sicurezza statica delle abitazioni e degli immobili a destinazione produttiva, situati nelle zone ad alta pericolosità sismica, le novità riguardano: l’estensione del beneficio anche agli interventi effettuati da IACP e da altri enti aventi le medesime finalità (tra cui rientrano le cooperative di abitazioni a proprietà indivisa, assegnate ai soci) e l’attribuzione del monitoraggio all’Enea, laddove gli interventi di messa in sicurezza statica consentano di ottenere anche un risparmio energetico

Cedolare secca
Viene prorogata per due anni (2018-2019) la cedolare secca nell’aliquota del 10% sugli affitti a canone concordato.

Beni significativi
Viene introdotta una norma che disciplina l’applicazione dell’aliquota IVA ridotta al 10% per le forniture di specifici beni (cd. beni significativi) nell’ambito di interventi di recupero realizzati su fabbricati a prevalente destinazione abitativa privata.

Misure in materia di mercato privato
Urbanistica
Si prevede l’istituzione di un fondo finalizzato alla erogazione di contributi ai comuni per l’integrazione delle risorse necessarie alla demolizione delle opere abusive, con una dotazione di 5 milioni di euro per gli anni 2018 e 2019.

Beni culturali
Si prevede il ripristino della concessione di contributi per gli interventi di restauro di immobili privati soggetti a vincolo culturale attraverso lo stanziamento di 10 milioni di euro per il 2019 e di 20 milioni di euro annui per il 2020.

Politiche abitative
Il Fondo destinato alla concessione di contributi integrativi a favore dei conduttori appartenenti alle fasce di reddito più basse per il pagamento dei canoni di locazione, viene incrementato con risorse pari a 10 milioni di euro per ciascuno degli anni 2019 e 2020.
Prorogato, inoltre, il termine per la ratifica degli Accordi di programma per edilizia residenziale ed, infine, previsto il blocco adeguamento Istat locazioni passive.

Ambiente
Gli adempimenti del registro di carico e scarico e del formulario di identificazione dei rifiuti possono essere effettuati in formato digitale.
Rinviato ancora di un anno l’avvio del SISTRI, il sistema informatico per la tracciabilità dei rifiuti.

Misure relative ad interventi di miglioramento energetico e sismico
– previsti interventi agevolati di efficientamento energetico e adeguamento normativo sugli impianti di illuminazione pubblica di proprietà
– i Comuni assegnatari di finanziamenti per adeguamento sismico di edifici scolastici, di cui al dl 269/2003, continueranno ad usufruire dei finanziamenti anche nel caso di accertata inagibilità dell’edificio a seguito degli eventi sismici

Per chi volesse approfondire parte delle tematiche affrontate l’Associazione Nazionale Costruttori Edili (ANCE) di Benevento ha organizzato per il prossimo 30 Gennaio 2018, un incontro di approfondimento intitolato “MONETIZZAZIONE DEL SISMA BONUS – Opportunità per abitazioni più sicure” volto a chiarire le opportunità offerte dal SISMA BONUS per rendere le abitazioni più sicure. Clicca qui per scaricare il programma e i dettagli sull’evento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.